Catalogtree all’ISIA Urbino

workshop
Science fiction -> -> -> set one week into the future
5-8 giugno 2017

conferenza
Mapping Masses / Messy Mapping
6 giugno 2017 – h. 17:30 

a cura di Silvia Sfligiotti

Catalotgree è uno studio multidisciplinare focalizzato sull’information design, con sede ad Arnhem (NL) e Berlino (DE). Lo studio è stato fondato nel 2001 da Daniel Gross e Joris Maltha; Nina Bender si è unita allo studio nel 2011. Lavorano su progetti commissionati e autoprodotti, con un interesse particolare per i sistemi auto-organizzati, e credono nella formula ‘Form Equals Behaviour’ (“La forma corrisponde al comportamento”).

La creazione di strumenti sperimentali, la programmazione, la tipografia e la visualizzazione di dati quantitativi sono parte del loro lavoro quotidiano.

I progetti più recenti comprendono: l’applicazione del metodo del bin-packing al progetto di un libro, l’incisione di motivi chladni e la ricognizione automatica di eliporti in filmati satellitari di San Paolo (Brasile).

Daniel Gross e Joris Maltha insegnano all’ArtEZ Istituto Superiore delle Arti di Arnhem (NL) e hanno tenuto numerosi corsi e conferenze nel mondo. Il lavoro di Catalogtree fa parte delle collezioni del Cooper Hewitt, Smithsonian Museum of Design.

Catalogtree is a multidisciplinary information-focused design studio based in Arnhem (NL) and Berlin (DE). It was founded in 2001 by Daniel Gross and Joris Maltha; Nina Bender joined the studio in 2011. The studio works continuously on commissioned and self initiated projects. Highly interested in self-organising systems they believe in ‘Form Equals Behaviour’. Experimental tool-making, programming, typography and the visualization of quantitative data are part of their daily routine.

Recent endeavours include bin-packing a book design, etching chladni patterns and auto-detecting helipads in satellite footage of São Paulo. Daniel Gross and Joris Maltha teach at ArtEZ Institute of the Arts in Arnhem (NL) and have taught and lectured widely. The work of Catalogtree is in the collection of the Cooper Hewitt, Smithsonian Museum of Design.

I commenti sono chiusi.