Ilvo Diamanti è il nuovo Presidente ISIA Urbino

Ilvo Diamanti è stato nominato Presidente dell’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Urbino dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Il suo mandato segue quello del Prof. Fernando Dalla Chiesa, a cui va un sentito ringraziamento da parte del Consiglio di Amministrazione, del Consiglio Accademico, di tutto il personale ISIA docente e non docente, in particolare del Direttore, Prof. Luciano Perondi, per il suo sostegno appassionato e costante.

Al nuovo Presidente va il nostro augurio per l’incarico che è stato chiamato a ricoprire. Tutto il personale gli attesta la sua stima e gli garantisce piena collaborazione per gli impegni a venire.

Ilvo Diamanti

Ilvo Diamanti è professore ordinario di Scienza Politica nella Scuola di Scienze Politiche e Sociali dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. Inoltre, è direttore del Laboratorio di Studi Politici e Sociali (LaPolis) presso il Dipartimento di Economia, Società e Politica.
Dal 1995, insegna Régimes Politiques Comparés all’Università Paris II, Panthéon-Assas.

È direttore dell’Istituto di indagini demoscopiche Demos e membro del comitato scientifico ed editoriale di riviste quali: “Rivista Italiana di Scienza Politica”, “liMes”, “ComPol. Comunicazione Politica”, “Economia e Società Regionale” e “Critique Internationale”. È past president della Fondazione Nord Est e della Società Italiana di Studi Elettorali.

È editorialista del quotidiano “La Repubblica”, per cui settimanalmente cura una rubrica di  “Mappe” della politica e della società italiana e il Rapporto annuale “Gli italiani e lo Stato”. Su “Il Gazzettino di Venezia” dirige l’Osservatorio sul Nordest, che da vent’anni propone ogni settimana indagini, analisi e commenti. Ha collaborato con RAI e Sky, partecipando a trasmissioni televisive di analisi, dibattito e approfondimento, fra cui “Ballarò” e “I Visionari” (con Corrado Augias).

Fra le principali pubblicazioni, ricordiamo “La Lega”, Donzelli 1993, 1995, “Il male del Nord”, Donzelli,1996, “La generazione invisibile”, Ed. Il Sole 24 Ore 1999, “Mappe dell’Italia politica”, il Mulino 2009.

Fra i testi più recenti, con F. Bordignon e L. Ceccarini, “Un salto nel voto”, Laterza 2013, “Gramsci, Manzoni e mia suocera. Quando gli esperti sbagliano le previsioni politiche!”, il Mulino 2012, “Tempi strani. Un nuovo sillabario”, Feltrinelli, 2011, “Democrazia ibrida”, Laterza, 2014, “Password. Renzi, la Juve e altre questioni italiane”, Feltrinelli, 2016.

 

 

I commenti sono chiusi.