Batti batti le manine LIVE Performance

PERFORMANCE LIVE
ISIA & ACTION30 presentano:
Batti batti le manine. Dis/obbedire nell’epoca del reality.
Performance-spettacolo, DJ+VJ Set, reading, disegno live,
Sala del Maniscalco presso la Data-Orto dell’Abbondanza, Urbino,
venerdì 19 giugno, dalle ore 18.00, l’evento è aperto al pubblico e gratuito

Un uomo attraversato e trasportato da flussi di ogni tipo, s’interroga su quello che succede, prima di partire alla ricerca di una via d’uscita: realtà o delirio? Una catastrofe sembra aver inghiottito il mondo. Rinchiusi in vascelli sottomarini, i sopravvissuti vagano in un deserto d’acqua, combattuti tra la nostalgia del mondo perduto e l’utopia di un’isola riemersa. Il Capitano riflette: la realtà non si distingue più dal suo spettacolo e l’oceano nel quale navighiamo è il prodotto di questa confusione. Rovistando nei suoi archivi, s’imbatte in una strana scena: l’incontro tra Allen Funt, pioniere della Reality TV, e Stanley Milgram, autore di un esperimento scientifico sull’obbedienza. Mentre cerca di comprendere, l’immagine di una creatura ibrida comincia a ossessionare i suoi sogni: dal loro incontro nascerà forse la possibilità di un altro mondo.

Batti LIVE

Video, musica elettronica, reading e l’estro creativo dei giovani illustratori ISIA racconteranno questa possibilità.

L’evento sarà la conclusione di un seminario multimediale organizzato dal collettivo Action30, con gli studenti della Specialistica di Illustrazione ISIA Urbino, curato dal docente Giuseppe Palumbo insieme a Pierangelo Di Vittorio e Alessandro Manna, con lui fondatori e membri del collettivo.

La performance di venerdì vedrà la partecipazione di Luca Acito (VJ) e Alberto Casati (DJ).

Attivo sulla scena italiana e franco-belga dal 2005, il collettivo riunisce studiosi, grafici, attivisti, fotografi, autori di fumetti, illustratori, videomaker e musicisti, il cui obiettivo è indagare sulle nuove forme di razzismo e di fascismo attraverso l’analogia con gli anni 30 e che sperimenta nuove forme ibride di trasmissione e condivisione della cultura.

Attraverso il metodo della “blob-filosofia” – uno stile di ricerca consistente nel miscelare i materiali colti (filosofia, storia, scienze umane) con quelli pop (disegno, fumetto, cinema, tv, internet) – si è cercato di creare momenti di riflessione condivisa e di dibattito su temi d’attualità.

I commenti sono chiusi.