Progettazione editoriale [Roberto Gobesso]

Docente

Roberto Gobesso

Siti di riferimento

Descrizione e obiettivi del corso

  • Definire le competenze professionali di quanti agiscono nellambito delle pubblicazioni periodiche.
  • Fornire le basi per la progettazione e per la gestione di una rivista, analizzandone la struttura organizzativa.
  • Padroneggiare tutte le fasi della progettazione ai fini della gestione del prodotto.
  • Rendere partecipi i discenti della possibilità di agire non solo come grafici ma anche come autori, editori, redattori, fotografi, ecc, per capire i rapporti che si creano lavorando con queste figure professionali.

Programma dettagliato

  • Presentazione e condivisione del programma di studio.
  • Le tipologie dei prodotti editoriali con particolare attenzione alle pubblicazioni periodiche.
  • Chi sono e come interagiscono le forze in campo: autori, editori, lettori, direttori, redattori, grafici, photo editor, stampatori, ecc.
  • Progettare per l’editoria periodica: gli aspetti concettuali e gli aspetti tecnici.
  • Le fasi di realizzazione di una pubblicazione periodica, dalla prima riunione redazionale alla distribuzione finale.
  • La linea editoriale, le strutture redazionali, la linea grafica, i format grafici e tipografici.
  • Analisi delle componenti di un progetto editoriale e di un progetto grafico.
  • Analisi dell’oggetto rivista: le testate, le copertine, gli interni: contenuti e forma.
  • L’editing e la ricerca iconografica.
  • Come si “pensa” una copertina e una gabbia interna in funzione della periodicità d’uscita.
  • Analisi accurata degli elementi che concorrono nella comunicazione dell’informazione.
  • Il trattamento del testo e delle immagini: analisi accurata.
  • Come si elabora un progetto sulla base della composizione della redazione, in funzione della sua gestione.
  • Come si presenta un progetto in forma di specimen.
  • L’impaginazione: i vincoli e le varianti dell’impianto grafico.

Durante lo svolgimento del programma verranno presentati – come case history – i più significativi lavori di progetto di alcune figure di chiara fama della grafica europea: dai quotidiani di Sergio Ruffolo alle riviste di Piergiorgio Maoloni, fino ai periodici di Neville Brody.

Prerequisiti

  • Grafica editoriale: nozioni base.
  • Impaginazione: principi elementari.
  • Ricerca iconografica.
  • Capacità di logica e di sintesi progettuale.
  • Conoscenza dei caratteri tipografici e del loro utilizzo nell’editoria e nel Dtp.

Argomenti trattati

  • Le normative editoriali.
  • Nozioni sul testo di una notizia: tipologie e trattamenti.
  • Nozioni tecnico/estetiche di lettura delle immagini in base al loro utilizzo in un articolo.
  • La figura del grafico editoriale in rapporto al desktop publishing.
  • Analisi di progetti editoriali articolati e di grandi opere di divulgazione periodica.
  • Esempi e discussione di impaginazioni semplici e complesse.
  • Le possibilità di modifica in corso d’opera di un progetto editoriale e del relativo progetto grafico.
  • Le indagini di mercato nella moderna editoria periodica.
  • Argomenti delle esercitazioni e/o delle ricerche
  • Verifiche intermedie sulle impaginazioni semplici e su quelle complesse.
  • Verifiche intermedie sul progetto editoriale e sul capitolato tecnico.
  • Realizzazione di un progetto completo, da presentare in veste di esecutivo cartaceo, del restiling di una pubblicazione periodica a colori.

Modalità d’esame

Il discente dovrà presentare – in forma di lavoro singolo – alcuni articoli impaginati relativi a due pubblicazioni periodiche a tema assegnato (un bimestrale a colori e un semestrale in bianco/nero), o riproducendo il progetto già esistente oppure fornendo una sua rivisitazione del progetto; gli elaborati vanno presentati in veste di file in formato .pdf pronto per la stampa.

Il discente dovrà presentare – in forma di lavoro singolo o di gruppo – il testo del progetto editoriale e del capitolato tecnico del semestrale HiArt, oltre al restiling completo del progetto grafico esistente. Tale progetto grafico sarà consegnato in veste di specimen cartaceo e in formato elettronico (file in formato .pdf) pronto per la stampa.

Bibliografia obbligatoria

  • R. Bringhurst – Gli elementi dello stile tipografico, Edizioni Sylvestre Bonnard, 2001.
  • C. Castellacci, P. Sanvitale – Il tipografo – Mestiere d’Arte, Il Saggiatore, 2004.
  • W. Chappel, R. Bringhurst – Breve storia della parola stampata, Edizioni Sylvestre Bonnard, 1999.
  • G. Fioravanti – Il dizionario del grafico, Zanichelli editore, 1993 (e ristampe).
  • E. Gill – Sulla tipografia, Edizioni Sylvestre Bonnard, 2005.
  • V. Sabadin – L’ultima copia del «New York Times», Donzelli, 2007.
  • J. Wozencroft – The graphic language of Neville Brody, Thames & Hudson, 1988.
  • Bibliografia consigliata
  • Aa. Vv. – Farsi un libro, Biblioteca del Vascello/Stampa Alternativa, 1990.
  • M. Accardi (a cura di) – Il libro – Avvertenze per l’uso, L’Epos, 2006.
  • E. Mistretta – L’editoria – Un’industria dell’artigianato, Il Mulino Affitti, 2002.
  • J.L. Nancy – Del libro e della libreria, Raffaello Cortina Editore, 2006.
  • O. Ponte di Pino – I mestieri del libro – Dall’autore al lettore, TEA, 2008.
  • S. Ruffolo – Vestire i giornali, Gutenberg 2000, 1986.
  • F. Serra – Regole editoriali, tipografiche & redazionali, Istituti Editoriali e Poligrafici Internazionali, 2004.
  • J. Tschichold – La forma del libro, Edizioni Sylvestre Bonnard, 2003.
  • G. Unger – Il gioco della lettura, Stampa Alternativa & Graffiti, 2006.

I commenti sono chiusi.